0

I 5 sensi nella degustazione

Assicuratevi di neutralizzare il palato

Se volete degustare ricette diverse, neutralizzate il vostro palato tra una degustazione e l’altra, ad esempio con pane bianco, un infuso leggero di the alla rosa o acqua minerale.

Prima della degustazione, non fumate o mangiate alcun cibo speziato.

Iniziate la degustazione partendo dal cioccolato con la minore percentuale di cacao: per primo il cioccolato bianco, poi quello al latte e infine il cioccolato fondente, dalla gradazione più bassa alla più alta. Per degustare il cioccolato nel migliore dei modi, create la giusta atmosfera, così da concentrare tutti vostri sensi solo sul cioccolato.

Vista

Prestate molta attenzione all’aspetto del cioccolato.

Tatto

Ora valutate con attenzione la struttura della superficie.

Udito

Accostate il pezzo di cioccolato all’orecchio e spezzatelo.

Olfatto

Usate l’olfatto per percepire i molti aromi del cioccolato.

Gusto

Ora la parte più intensa dell’esperienza della degustazione.

Vista

Quando si tratta di degustare il cioccolato, la prima impressione è molto importante. Prestate quindi molta attenzione all’aspetto – colore, uniformità della struttura e lucentezza.

Tatto

Ora valutate con attenzione la struttura della superficie (liscia, ruvida o granulata).

Udito

Accostate il pezzo di cioccolato all’orecchio e spezzatelo. Prestate attenzione al suono che produce, può essere più distinto o tenue. Il cioccolato di alta qualità e senza ripieno si spezza con un suono secco e ben distinto, il tipico “snap”. I bordi restano lisci e non si creano briciole.  

Olfatto

Usate l’olfatto per percepire i molti aromi del cioccolato: potete annusarne il profumo direttamente da un pezzo che terrete sotto il naso oppure farlo sciogliere in bocca, poi espirare e annusare. 

Gusto

Ora la parte più intensa dell’esperienza della degustazione: lasciate che un pezzo di cioccolato si sciolga in bocca, poi con la lingua distribuite il cioccolato in tutta la bocca, così che raggiunga tutte le terminazioni legate al gusto: cosa percepite?