Educazione e formazione

Il quattordicenne Osman Mamutu apprezza la scuola molto più oggi di quanto non abbia mai fatto in passato. E Bonsu Osai, un contadino di 29 anni, ha quadruplicato il suo raccolto di cacao rispetto all'anno scorso.

Cosa ha a che fare questo con il cioccolato Lindt? Molto, in realtà.

Osman Mamutu ha sempre invidiato gli altri bambini della sua regione che andavano in una scuola privata: lì avevano accesso ai computer e imparavano come usare le nuove tecnologie informatiche e di comunicazione. I genitori di Osman Mamutu, coltivatori di cacao, non potevano certo permettersi di mandare il figlio a quella scuola.

Accesso ai computer

Oggi nella comunità ghanese di Assin Fosu, quella in cui vive Osman, non è più necessario essere dei privilegiati per avere accesso a un computer. Grazie al Village Resource Centre, il centro di formazione che abbiamo costruito con l'aiuto del nostro partner locale Source Trust, anche Osman e gli altri bambini che vanno in questa scuola hanno la possibilità di usare i computer. I Village Resource Centre sono centri di formazione dotati di computer e stampanti, cosa resa possibile grazie al Lindt & Sprüngli Farming Program, e sono finanziati dal premio di produzione che paghiamo per ogni tonnellata di cacao per il cioccolato LINDT acquistato in Ghana.

 

 

I centri si trovano presso le scuole primarie rurali che fino ad oggi non avevano mai avuto accesso ad alcuna tecnologia informatica. Le aule, ospitate dentro container, sono dotate di computer, connessione a Internet, stampanti, banchi e sedie. Durante il giorno i centri sono utilizzati da insegnanti e alunni per le lezioni, che naturalmente li utilizzano anche nel loro tempo libero. Il preside della scuola secondaria di Assin Fosu, Joseph Albert Appiah, ricorda la situazione prima che il centro venisse aperto con l’aiuto del nostro partner locale Source Trust: "La maggior parte dei genitori dei nostri alunni sono coltivatori di cacao. Praticamente nessuno ha il proprio computer, motivo per cui molti studenti non sanno nemmeno come accenderlo. Oggi, tutti i nostri allievi hanno accesso ai computer e imparano ad usare Word, Excel e altri programmi”. Appiah è convinto che "la conoscenza del computer sia un requisito fondamentale per trovare un buon lavoro”.

Porte aperte agli agricoltori

La sera e durante i fine settimana i centri aprono le loro porte ai coltivatori di cacao. Su tutti i computer sono installati programmi per la formazione in Twi, la lingua locale, mentre video specifici insegnano il corretto trattamento degli alberi di cacao e la cura delle malattie o spiegano agli agricoltori come evitare il lavoro minorile illegale nelle piantagioni. Molti coltivatori di cacao sono analfabeti e non hanno mai avuto accesso ad alcun tipo di istruzione. Le sessioni di apprendimento tramite video colmano finalmente questa mancanza: spiegano agli agricoltori tematiche che possono comprendere e che possono mettere in pratica direttamente nel loro lavoro quotidiano.

Bonsu Osai è uno degli agricoltori di cacao 

che ha usufruito di questi programmi: "Sono già stato in grado di mettere in pratica molte delle cose che ho imparato dai video. Così ho portato la mia produzione da 5 a 20 sacchi. Sono bastate poche visite al centro e ho aumentato di 4 volte il mio raccolto, un vero successo!”. Sono parecchie le storie come quella di Bonsu Osai, e tutte confermano che l'accesso a informazioni e conoscenze specifiche aiuta gli agricoltori a migliorare la qualità del cacao e ad aumentare i loro raccolti. Alla fine del 2013, il contributo del premio di produzione, pagato da LINDT, per tonnellata di cacao acquistata ha già finanziato più di 20 Village Resource Centres.