0

Progetti innovativi

Il sogno di Kwame Osei, 65 anni, è che la figlia più giovane prenda in mano un giorno la sua piantagione di cacao in Ghana. Ci sono buone probabilità che ciò accada: innovativi modelli di approvvigionamento come il Lindt & Sprüngli Farming Program fanno sì che la coltivazione del cacao torni ad essere appetibile per i coltivatori.

Kwame Osei è uno degli oltre 42.000 piccoli agricoltori ghanesi che forniscono cacao per il cioccolato LINDT. Questo bene così importante per il cioccolato viene coltivato in una stretta fascia intorno all'Equatore. Nonostante il lavoro intenso e attento, molti coltivatori di cacao vivono in condizioni di grande povertà. Canali commerciali non trasparenti con molti concessionari provvisori, aree agricole piccole, pratiche agricole insufficienti, la mancanza di accesso all’elettricità, l'invecchiamento degli alberi sommato al grande impegno che richiedono: tutto questo fa sì che il reddito degli agricoltori sia molto basso. Ed è per questo che molti coltivatori stanno abbandonando l’agricoltura.

La tracciabilità: un nuovo modello di approvvigionamento

Per combattere tutte queste problematiche, quali produttori del cioccolato LINDT abbiamo da tempo scelto di lavorare a stretto contatto con gli agricoltori delle migliori regioni agricole dove si coltiva il cacao. In Ghana, da cui proviene la maggior parte del cacao che utilizziamo per il cioccolato LINDT, abbiamo sviluppato a questo scopo un particolare modello di approvvigionamento. Il sistema mira a migliorare la situazione degli agricoltori a livello locale e nello stesso tempo aumentare l'interesse che la coltivazione del cacao ha per loro, così che resti disponibile in quantità e qualità sufficienti anche in futuro. La speranza è che povertà e lavoro minorile vengano via via ridotti e che le condizioni di vita e lavoro degli agricoltori e delle loro comunità migliorino con il tempo. Insieme ad Armajaro, nostro partner in Ghana nella catena di approvvigionamento, e all’organizzazione statale Ghana Cocoa Board, nel 2008 abbiamo implementato un sistema per la tracciabilità del cacao. Grazie a questo sistema sappiamo da dove provengono le fave che acquistiamo. Questa trasparenza permette di salvaguardare la qualità del cacao e allo stesso tempo di avere un quadro corretto delle condizioni sociali ed ambientali a livello locale, cosa che, a sua volta, consente di dare assistenza specifica agli agricoltori. La tracciabilità è quindi la chiave per garantire l'approvvigionamento sostenibile del cacao, oggi e in futuro.

 

 

Assistenza specifica per gli agricoltori e le famiglie

Come risultato di questo nuovo modello di approvvigionamento, la vita nelle comunità agricole sta per molti versi migliorando. Gli agricoltori beneficiano di progetti creati specificatamente per migliorare sia le attività agricole sia la situazione sociale nelle aree di coltivazione. Questi progetti sono realizzati dal nostro partner locale, l’associazione non-profit Source Trust. Lindt & Sprüngli paga un premio volontario per la produzione di cacao che viene dal Ghana, e in questo modo rende possibili tali progetti. Grazie al loro lavoro a livello locale, Source Trust e Lindt & Sprüngli conoscono le esigenze degli agricoltori e i progetti necessari per supportarli, focalizzati sulle aree di maggior valore per la popolazione locale. Per esempio, durante i corsi di formazione proposti, i coltivatori imparano a gestire piante così delicate come quelle di cacao. Durante uno di questi corsi Kwame Osei ha anche imparato a proteggere dalle malattie gli alberi di cacao e a farli rendere di più: "Da quando ho imparato a usare fertilizzanti organici sulle mie piante sono stato in grado di aumentare notevolmente il mio raccolto".

Un modello indipendente

Questo speciale modello di approvvigionamento è una via indipendente e alternativa di procurarsi il cacao per la produzione di cioccolato, in modo socialmente ed ecologicamente sostenibile. Monitoraggio e valutazioni condotte da organizzazioni indipendenti assicurano che il metodo funzioni, sia affidabile e possa crescere con costanza. La decisione che è stata coscientemente presa è di non optare per un marchio specifico, altrimenti non sarebbe stato possibile garantirsi la giusta quantità della giusta qualità e con specifiche caratteristiche di sapore, dalle specifiche regioni di produzione. Con il nostro modello di approvvigionamento, stiamo facendo grandi passi perché il sogno di Kwame Osei si avveri un giorno e perché sua figlia veda nella coltivazione di cacao la migliore fonte di reddito per il suo futuro.